BALLERINI LUIGI – IO SONO ZERO – IPV
5 aprile 2014
BACH RICHARD – IL GABBIANO JONATHAN LIVINGSTON – DSA
14 luglio 2014

BALLERINI LUIGI – IO SONO ZERO -DSA

ballerini-luigi-io-sono-zero-copertina

BALLERINI LUIGI

IO SONO ZERO

ANTEPRIMA DSA

Fare Clik per visualizzare il testo PDF,    Poi per ascoltare l’audio occorre scaricare il PDF (download ) sul PC  e visualizzarlo con Acrobat reader (occorre il plugin Flash player)

 

Zero sta per compiere quattordici anni. Non ha mai toccato un altro essere vivente, non ha mai patito il freddo o il caldo, non sa che cosa sia il vento o la neve. Zero è vissuto nel Mondo, un ambiente protetto, dove è stato educato, allenato e addestrato a combattere attraverso droni. La sua guida da sempre è Madar, una voce che lo premia quando raggiunge gli obiettivi, lo consola quando sente il vuoto intorno a sé. A suo modo, Zero è felice, orgoglioso dei risultati che ottiene, disciplinato e allo stesso tempo impaziente di capire che cosa gli riserva il futuro. Quando un giorno il Mondo si spegne, e diventa tutto buio, Zero pensa si tratti di una nuova grande prova. Cerca delle porte, in qualche modo esce. Dal Mondo virtuale in cui è cresciuto entra nel mondo, quello reale, dove nevica e fa freddo, non si comunica attraverso schermi, non c’è nulla che lui sappia riconoscere. Inizia da qui la seconda storia di Zero che, in una fuga sempre più pericolosa da chi l’ha cresciuto, dovrà capire la ragione della sua esistenza e dovrà trovare un modo per vivere nel mondo reale. Un mondo complicato dove dentro e fuori, sapori e odori, amore e ribellione esplodono. E poi ci sono Stefania e Luca e quei sentimenti contrastanti che si agitano nel cuore, chi è Zero, qual è il suo posto e soprattutto Zero e Michele sono la stessa persona?

Luigi Ballerini gioca con la tecnologia e affronta tematiche importanti quali il dilagare di quest’ultima nella vita di ogni giorno e la pericolosità di un suo cattivo utilizzo per noi e per le generazioni future in un romanzo per ragazzi che coniuga fantascienza e distopia.

Io sono Zero è per i più giovani un invito a riconsiderare il loro punto di vista sulla realtà, un inno alla concretezza e all’esperienza che non può avvenire solo attraverso le immagini, ma correndo, andando in bici, sporcandosi le mani con la terra. Agli adulti invece può tornare di aiuto nel comprendere l’importanza di un’educazione che non sia solo protettiva, che lanci nel reale con tutti i suoi rischi, ma anche con il suo ineludibile fascino. Un’educazione che apra e non chiuda, per una comprensione sempre più piena di ciò che accade.

Fantasy, Storie di ragazzi e ragazze;
Dai 11 a 13 anni, dai 14 anni ed oltre

Scarica il libro dalla biblioteca on line

Comments are closed.

//]]>