BILANCI CONSUNTIVI ANNO 2010 E ANNO 04-2010 / 03-2011
30 aprile 2011
BILANCIO CONSUNTIVO ANNO 2011
10 aprile 2012

BILANCIO PREVENTIVO ANNO 2012

PREVISIONE DI BILANCIO 2012 (click)

 

Relazione di bilancio

IL 2011 è stato un anno di assestamento. Dopo il periodo di massimo impegno dell’ultimo trimestre 2010, dopo lo sforzo necessario per darci una struttura organizzativa, e delle procedure informative, che ci hanno consentito di dividerei i compiti tra più persone e di coordinarci tra noi, è seguito un anno di lavoro proficuo, dedicato quasi esclusivamente alle letture scolastiche.

Abbiamo consolidato un nuovo protocollo di collaborazione con le scuole, inserito nelle convenzioni, che dovrebbe dare maggiori risultati con minore sforzo, soprattutto nell’intento di rendere più efficace possibile il nostro intervento per i bambini e i ragazzi, coinvolgendo di più insegnanti e famiglie.

Tale intento però si è un po’ scontrato con la crisi di risorse della scuola. Stenta a partire l’acquisizione dei testi digitali prodotti dalle case editrici, di modo che, ancora, la mancanza di effettiva disponibilità dei testi da leggere è uno ostacolo alla distribuzione delle letture.

Ma, con tutto questo, il lavoro procede. Da migliorare la nostra capacità di coinvolgere i soci, nel maggior numero possibile: abbiamo la sensazione che non siamo ancora in grado di utilizzare pienamente la risorsa rappresentata dalla disponibilità dei soci. Frustrando il desiderio di partecipazione dei soci stessi e limitando i risultati raggiungibili per i destinatari del lavoro.

Nascono invece nuove esigenze di impegno da parte dei soci, già concretizzate in alcune esperienze di lettura in pubblico, e ora nel progetto di uno spettacolo a Bogliasco l’11 febbraio. Sentiamo il bisogno di differenziare il nostro impegno, e quindi le possibilità di collaborazione e di realizzazione personale da parte dei soci.

Le finalità fissate nel nostro statuto sono molto ampie:

1. Assistenza sociale nei confronti di persone portatrici di handicap o disabilità;
2. Formazione e istruzione, gratuita e aperta a tutti;
3. Promozione della cultura e dell’arte
4. Sostegno alle scuole nell’ambito dei Disturbi Specifici all’Apprendimento
5. Valorizzazione delle biblioteche.

Finora ci siamo limitati al punto 4. Vorremmo allargare la nostra attività, estendendola ai punti 1, 2, 3, e 5.

L’anno che ci aspetta deve essere quindi un anno di cambiamento e di sviluppo del nostro impegno.

Ciò rende importante concretizzare l’impegno di dare ai soci una formazione adeguata alle loro aspirazioni ed agli impegni esterni che ci prenderemo, realizzando finalmente il progetto di formazione delineato nell’assemblea di un anno fa e rimasto lettera morta in questa fase di assestamento.

In questo orizzonte va collocato il bilancio preventivo 2011

Il bilancio nasce come una proiezione nel futuro del consuntivo dell’anno precedente, adattata al programma strategico che si intende portare avanti nell’esercizio successivo. Per questo il bilancio preventivo vi viene presentato a fianco del consuntivo provvisorio 2011.

Le entrate

Emerge che ne corso del 2010 la nostra disponibilità di cassa è cresciuta di circa 1160 euro alla data corrente, disponibilità che dobbiamo decidere come utilizzare.

Possiamo anche realisticamente prevedere un aumento delle entrate correnti, da circa 2100 alla data, fino a circa 3000 euro, per via del naturale processo di crescita nel numero di soci dell’associazione e del numero di convenzioni.

E’ possibile che l’incremento sia maggiore, dato che nelle nostre intenzioni l’attività di promozione avrà un forte sviluppo, ma anche in questo riteniamo saggio essere prudenti.

Ci stiamo attivando per trovare altre risorse con la ricerca di sponsorizzazioni (altro punto rimasto non attuato nei progetti dello scorso anno), e ci aspettiamo di avere buoni risultati, ma data la difficoltà di definire questa voce, preferiamo stendere un bilancio preventivo a prescindere da essa.

Un bilancio cioè che si regga sulle nostre gambe, e quindi certamente realizzabile. Se avremo più risorse, le impiegheremo per dare maggior forza al progetto su cui stiamo lavorando.

Le uscite

Per quanto riguarda le uscite, oltre alla pura proiezione delle spese di funzionamento corrente del 2010, (+300 euro) prevediamo specificamente alcuni nuovi stanziamenti:

• 2000 euro per la formazione (vedi la documentazione allegata sullo specifico)
• 1000 euro per materiale pubblicitario: (a) gli attuali pieghevoli sono in esaurimento, e vanno rinnovati nel contenuto e nella grafica, b) la programmazione di eventi richiederà anche costi di comunicazione degli stessi)
• 500 euro nel potenziamento delle attrezzature esistenti, (per la elaborazione e la stampa dei CD e delle comunicazioni, e per il sostegno della attività dei soci).

L’incremento complessivo di spesa si aggira sui 3300 euro.

Esso viene assorbito dalle entrate, pur consentendoci di mantenere a fine anno una disponibilità di cassa significativa, di circa un migliaio di euro, come si vede dal Bilancio allegato.

Allegato: il bilancio preventivo 2012

Firmato
IL PRESIDENTE
Rocco Rocca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

//]]>