le prime statistiche di accesso al nostro nuovo sito

NOVITA’ IPOVEDENTI PUBBLICATE AD AGOSTO 2017
8 settembre 2017
EDIZIONE STRAORDINARIA – OGGI LA STORIA INFINITA DI MICHAEL ENDE IN VERSIONE IPOVEDENTI
16 settembre 2017

le prime statistiche di accesso al nostro nuovo sito

Dal 1 luglio è on line la nuova versione del nostro sito internet.

 

Sono ora  disponibili le prime statistiche di accesso:

ci permettono di valutare l’interesse dei nostri utenti verso di noi.
Nel tempo ci permetteranno di monitorare il successo delle nostre campagne di comunicazione.

 

Quest0 è il grafico degli accessi giorno per giorno

I numeri sono davvero importanti: Hanno visitato il nostro sito 8.740 persone, con 33.649 visualizzazioni di pagina,  per l’82,83% nuovi visitatori e il 17,1% visitatori che sono ritornati più volte

L’accesso giornaliero, settimanale e mensile:

è in rapida crescita fino ad arrivare oggi a 241 accessi al giorno, 1373 nell’ultima settimana, 4393 nell’ultimo mese.

 

Le pagine più accedute sono:

Interessante notare (occorrerà capire perchè) la maggior parte degli accessi sono sul catalogo ipovedenti (9279) e relativamente pochi (2816) sono sul catalogo dislessici.

Oltre 713 utenti sono andati a vedere come si fa a scaricare i libri.

Se andiamo più a fondo possiamo arrivare a capire quali sono i libri e quanti utenti li hanno cercati.

Interessante anche analizzare la distribuzione geografica degli utenti:

Gli accessi sono diffusi su tutto il territorio nazionale con prevalenza delle grandi città: Roma, Milano, Genova, e Torino, ma anche, ad esempio, Palermo e Catania si segnalano per 120 sessioni, e bari con 116, e moltissime piccole cittadine spare in tutte le regioni superano la 20 sessioni.

 

Si noti che a Genova la percentuale di persone che è ritornata più volte sul sito è di circa il 55%, contro la media nazionale del 17%

Cosa dire?

  1. Auspichiamo che questo sia solo l’inizio.

  2. Bisogna molto lavorare sulla promozione della lettura presso i DSA
    nell’ipotesi che il limitato interesse delle famiglie nasca:

  • dalla convinzione che la lettura sia  inaccessibile ai loro figli,
    che non ci siano risorse per facilitare la lettura stessa,
    che non ci siano libri disponibili,

    e che quindi i loro figli siano a priori esclusi da questa risorsa,

1 Comment

  1. MONICA ha detto:

    Io vi posso portare la mia esperienza di mamma con figlia DSA, abito in un piccolo paese per cui non ci sono molti centri a cui rivolgersi e le scuole non hanno dei referenti dedicati per cui non sai proprio “dove sbattere la testa” e come aiutare tuo figlio poichè non conosci neanche il problema. Io vi ho scoperti per caso leggendo un libro della Erickson, mia figlia ora ha quasi nove anni e mi trovo molto bene con i vostri libri perchè per un dislessico è importante non avere solo l’audio ma anche un testo possibilmente corredato da immagini visto che la ragazzina è ancora piccolina e così fissa meglio il racconto e presta più attenzione.
    Grazie ancora di tutto,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

//]]>