Verbale dell’assemblea di sabato 26 Novembre 2016 in Biblioteca DE Amicis
28 novembre 2016

Verbale dell’assemblea di sabato 6 maggio 2017 in Biblioteca DE Amicis

Verbale dell’assemblea di sabato 6 maggio 2017 in Biblioteca DE Amicis

L’assemblea ha inizio alle ore 9.30
Su 101 Soci in regola con la quota sociale alla data dell’assemblea, sono fisicamente presenti 22 soci, mentre 34 soci hanno conferito la loro delega, per un totale di 56 soci rappresentati (55%).

IL BILANCIO

Il presidente analizza il bilancio dell’Associazione, che, pur mantenendosi piuttosto stabile nel tempo, evidenzia dei cambiamenti nei contenuti delle entrate e delle uscite.
Vedi LA RELAZIONE DI BILANCIO 2016 , e RELAZIONE DI BILANCIO ANNO 2016-2017 
Le entrate sono costituite dalle quote sociali e dalle donazioni.
Nelle uscite, oltre all’acquisto dei libri compare una nuova voce, che riguarda le prestazioni di terze persone.
In seguito all’apertura all’Unione Italiana Ciechi e alla decisione di realizzare anche la versione per ipovedenti di tutti i libri pubblicati per i DSA, il lavoro di editing è cresciuto in misura tale da non poter più essere gestito solo da chi lo faceva in precedenza. Sono stati così assunti con pagamento a voucher alcuni studenti universitari, che hanno portato avanti egregiamente una grande quantità di lavoro. Attualmente l’attività di editing è passata nelle mani di quattro soci volontari, che vi si dedicano in maniera esclusiva.
Si mantiene stabile la riserva economica accumulata nel tempo.
I bilanci risultano per ora in attivo, ma al momento attuale sta iniziando una forte attività di comunicazione verso l’esterno, con nuovi importanti costi (almeno per il nostro bilancio), che avranno bisogno di essere in parte finanziati con nuove risorse, e notevoli cambiamenti, sia di tipo economico che di riscontro sociale. Nella parte conclusiva dell’Assemblea (vedi più avanti il PROGETTO GOOGLE AD GRANTS) questa novità verrà presentata e sarà oggetto di discussione animata.
In questa prospettiva è stata rivitalizzata la pagina Facebook, (con il contributo di una persona esterna, con un rapporto di collaborazione occasionale), pagina che rileva già un aumento di visibilità del 400%.
Proseguono i corsi di lettura espressiva, che saranno però finanziati dal CELIVO, e non
graveranno sul bilancio futuro.
Il bilancio viene approvato all’unanimità.

STATO DELL’ORGANIZZAZIONE E ATTIVITA’ SVOLTE

Vedi il Link “EVOLUZIONE DELLA COMPAGINE SOCIALE.
Dalle analisi effettuate, si deduce che nel numero delle iscrizioni si è avuta una flessione
negativa, data però dal fatto che da due anni a questa parte, Adov ha evitato
intenzionalmente qualsiasi tipo di attività di reclutamento volontari, per avere la
possibilità di un periodo di assestamento del carico di lavoro, che, se fosse cresciuto
ulteriormente, non sarebbe più stato sostenibile dalle poche persone che curavano l’intera
parte di gestione e coordinamento del lavoro dell’Associazione.
Un dato significativo a questo riguardo è, però, che sono aumentati i SOCI ATTIVI: alcuni
lavorano con noi da molti anni e sono lettori forti e questo, attualmente, rappresenta il
punto di forza dell’Associazione, che sta dietro l’imponente attività di lettura svolta in
questo anno dall’associazione.
Permane una notevole difficoltà nel trovare, tra i soci volontari, persone che si occupino
delle attività complementari gestionali e organizzative.
L’assemblea lamenta mancanza di relazione tra i soci e difficoltà di comunicazione. Viene
proposto di trovare un modo per poter comunicare tra soci.

COINVOLGIMENTO DEI VOLONTARI NELL’ORGANIZZAZIONE

Vedi il link alla Relazione sullo SVILUPPO DELL’ORGANIZZAZIONE
1. EDITING DEI LIBRI: passaggio dall’e-book alla doppia versione in pdf per DSA e IPV,
con successiva frammentazione in parti per la distribuzione ai lettori. Al momento
se ne occupano 4 volontari. Oggi si propongono: Mafalda Mannu, Beatrice Ghersi ed
Elena Ghezzi, la quale si propone anche per un aiuto nella gestione del catalogo.
2. SCELTA DEI LIBRI: in questo momento se ne occupano Rocco Rocca e Maria Luisa
Carlini. Al gruppo offrono di unirsi Luisa Brina, Pino Lo Nostro, Norma Pozzi. Viene
ricordato che ogni socio può comunque partecipare attivamente nella composizione
della biblioteca Adov suggerendo libri, RISPETTANDO I SEGUENTI PRINICIPI:
• controllare che il libro non sia già presente nel catalogo dei libri letti (Su adovgenova.com)
• verificare che il libro esista in formato e-book (unica versione utile per noi)
• quando si comunica il suggerimento, occorre allegare una recensione del libro, con un breve riassunto del contenuto e la motivazione del consiglio, indicare la classificazione, la fascia d’età a cui il libro si rivolge, il link all’e-book suggerito su Amazon, ed il link alle recensioni più interessanti.
Viene rilevata dall’assemblea la necessità di uniformare la pronuncia dei nomi stranieri o di fantasia che si incontrano nei testi di narrativa, ma al momento non si trova una efficace proposta per la risoluzione del problema.
3. FORMAZIONE DEI NUOVI ISCRITTI: delicato compito svolto attualmente dal socio volontario Silvestro Silvestri, che accoglie i nuovi volontari e li porta ad essere lettori capaci di gestire entrambi i programmi di registrazione e di inserimento audio nel pdf, pronti per iniziare a quel punto la loro attività in Adov sotto il controllo di un nuovo e definitivo tutor.
4. TUTORING: responsabile del tutoring è Claudia Ferrando.
Viene segnalata la necessità che i lettori ormai sicuri nella gestione del loro operato, si offrano di prendere in carico uno o più lettori. L’attività di tutor è un’attività che proponiamo come una tappa conclusiva nel percorso di crescita di tutti i volontari, e necessaria per l’Associazione.
Un’attività a cui possono agevolmente accedere tutti i lettori che siano sperimentati, affidabili e sicuri del proprio operato, e quindi in grado di interfacciare altri lettori, esperti o meno esperti.
Il tutor è responsabile dei lettori che gli vengono affidati, ne riceve il lavoro fatto, distribuisce le nuove letture e archivia definitivamente i dati ricevuti.
Il lavoro di tutoring non richiede grande dispendio di energie e tempo, essendo per la gran parte un semplice lavoro di trasferimento dei file (PDF ed MP3), dalle cartelle dei lettori alla cartella dei libri e viceversa.
In compenso il tutor si mette personalmente in comunicazione con un piccolo gruppo di soci, con cui interagisce regolarmente (una o due volte) nell’arco del mese, creando così una piccola squadra di lavoro all’interno dell’Associazione.
Luisa Brina si offre di prendere in carico un lettore.

ATTIVITA’ NELLA SCUOLA E PER LA SCUOLA

Maria Agostini presenta il triplo canale di attività di cui si occupa presso la scuola media Colombo.
• In primo luogo, con i ragazzi e nel contesto della valorizzazione dell’alternativa all’ora di religione, viene condotta attività di lettura e registrazione di libri, scelti con riferimento al tema di approfondimento seguito dalle classi durante l’anno scolastico.
• Parallelamente viene seguita un’attività di lettura e registrazione con un gruppo di genitori di bambini DSA e non, in loro presenza, ovvero la registrazione avviene nel momento in cui il gruppo si ritrova, condividendo così un progetto che è un chiaro messaggio di possibilità di superamento delle difficoltà. L’insegnante diventa un fondamentale anello di congiunzione tra il servizio che viene prodotto e coloro che ne hanno bisogno (bambini e familiari).
• Alcuni libri in lettura sono stati scritti dagli stessi ragazzi, all’interno del progetto “staffetta di lettura creativa” curato da BIMED.
Maria Agostini ci parla quindi della Collaborazione con BIMED, di cui è il tramite.
Bimed, Biennale delle Arti e delle Scienza del Mediterraneo, è un Associazione di Enti Locali per l’educational e la cultura, a cui sono associati oltre 100 comuni rappresentativi del Mezzogiorno, nata per iniziativa del Ministero dei beni e delle Attività Culturali, in accordo con il Ministero della Pubblica istruzione, all’interno del quadro di riforme volte a creare opportunità e strumenti educativi nel mezzogiorno. Gestisce su tutto il territorio nazionale la Staffetta di Scrittura Creativa, dove i ragazzi delle scuole di tutta Italia e di ogni ordine e grado si impegnano nella scrittura di un libro, a partire da un incipit di uno scrittore famoso. Ogni classe scrive un capitolo del libro, che poi viene raccolto da un’altra classe, fino al suo completamento. Ogni anno sono così pubblicati centinaia di libri, pubblicati in una Biblioteca, coinvolgendo 600 scuole e 10.000 studenti.
Bimed ha accolto con entusiasmo i nostri Libri Accessibili Parlati, ed è in itinere una convenzione con ADOV, volta a leggere e pubblicare alcuni dei libri della staffetta. La voce sarà donata dagli insegnanti e genitori della Media Colombo, organizzati da Maria, dagli stessi operatori di Bimed, e da noi.
L’occasione per firmare la convenzione sarà la premiazione del miglior racconto della scuola dell’infanzia e primaria, evento organizzato da Bimed e dal Premio Andersen, che si svolgerà a Genova, presso il Nautico, il 25 maggio 2017.

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO GOOGLE AD GRANTS
E DELLA BOZZA DEL NUOVO SITO DI ADOV GENOVA

Adov è stata scelta tra altre associazioni no profit per essere proposta a Google per una soluzione pubblicitaria, che ci permetterà di arrivare ad avere una visibilità notevolmente maggiore rispetto al presente. Il progetto avrà dei costi (150 euro al mese per la gestione della campagna), ma permetterà di fruire di una pubblicità gratuita su Google, per un valore di 10.000 dollari al mese, interamente finanziato da Google.
Presenti all’assemblea Giulia Migliarini e Michele Sacco, i due professionisti del campo che gestiranno il progetto e che stanno lavorando per il rinnovamento completo del nostro sito web, perché possa essere più piacevole e dinamico per chi lo visita e adatto a competere sul web in termini di visibilità quando venga fatta dagli utenti una ricerca che in qualche modo riguardi il mondo della dislessia.
Viene presentata la bozza del nuovo sito web di Adov Genova; vengono raccolti suggerimenti e commenti da parte dei partecipanti.
Siamo al momento in Italia un’associazione assolutamente unica nel suo genere e questo progetto ci permetterà di avere finalmente il riscontro che il servizio che offriamo merita. La disponibilità della nostra biblioteca a un numero sempre maggiore di utenti sarà una ricompensa meravigliosa per il lavoro che stiamo svolgendo con tanto impegno da ormai 7 anni.

L’assemblea si chiude alle ore 13.15, con soddisfazione del presidente e dei partecipanti.

Firmato: Il Presidente
Rocco Rocca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

//]]>