DE MARI SILVANA – HANIA LA STREGA MUTA – IPV
16 febbraio 2001
DE MARI SILVANA – HANIA IL REGNO DELLE TIGRI BIANCHE – IPV
27 maggio 2001

DE MARI SILVANA – HANIA IL REGNO DELLE TIGRI BIANCHE – DSA

DE MARI SILVANA HANIA IL REGNO DELLE TIGRI BIANCHE COPERTINA

DE MARI SILVANA

HANIA IL REGNO

DELLE TIGRI

BIANCHE

SCHEDA DSA

ANTEPRIMA 

Fare Clik per visualizzare il testo PDF,    Poi per ascoltare l’audio occorre scaricare il PDF (download ) sul PC  e visualizzarlo con Acrobat reader (occorre il plugin Flash player)

Il libro è ambientato nel regno delle Sette Cime, un luogo fuori da ogni schema immaginabile, che essendo molto ricco attira non pochi nemici. A difendere i suoi confini e a mantenere la pace nel regno vi è un uomo valoroso, re Harin, che si è sempre preso cura del luogo e dei suoi abitanti con intelligenza.
Però non ci sono eredi per il futuro del regno: la donna che ha sposato re Harin, per quanto amata da tutti, non riesce a mettere al mondo dei figli. Quando finalmente dopo tanto tempo la donna resta incinta, darà alla luce una bambina che chiameranno Haxen.
A sette anni la bambina viene educata alla battaglia o per lo meno alla difesa in caso di attacco e ad aiutarla nell’allenamento sarà Dartred, figlio del fabbro di corte. Tutto sembra procedere nella pace, fino a che un giorno il re Harin viene ucciso da una tigre bianca, animale che fino a quel momento aveva protetto l’uomo.
Tutto cambia, perché il regno è in pericolo (a causa dell’Oscuro Signore o si tratta solo di superstizioni?) e bisogna combattere per salvarlo dai nemici senza più al comando un re abile come Harin.
E nel bel mezzo della storia narrata in “Hania Il regno delle tigri bianche”compare la bambola della principessa, che si chiama per l’appunto Hania. Che ruolo avrà questa bambola nella storia? E perché l’intera saga di Silvana De Mari porta il suo nome?

Fantasy, Dai 12 anni

Scarica il libro scelto dalla biblioteca on line

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

//]]>