23 maggio ore 12, laboratorio sul libro IMMAGINA DI ESSERE IN GUERRA

23 Maggio ore 12,00, alla Scuola Media Colombo.

in occasione del premio Andersen la 1 G incontra Daniela Carini per un laboratorio sul libro “Immagina di essere in guerra”.

 

Questo laboratorio è promosso dal Goethe Institut in collaborazione con la rivista Andersen, allo scopo di sensibilizzare ai temi della guerra e dei vissuti dei migranti che fuggono dalla guerra.

Il laboratorio diventa così propedeutico alla lettura del libro di Jane Teller, che i ragazzi hanno scelto,
per fare di questo libro un Libro Accessibile Parlato per ragazzi Dsa o ipovedenti, donando la loro voce, in collaborazione con l’ADOV.

Convergono così due progetti, entrambi mirati alla piena comprensione, all’accoglienza, all’inclusione ed all’aiuto di chi affronta difficoltà che lo rendono diverso, perchè sia riconosciuto, e diverso non sia più.

Le foto dell’evento a questo link 

copertina-immagina_di_essere_in_guerra

 

PREMIO ANDERSEN 2017 | I LIBRI DELL’ANNO PER RAGAZZI|EDIZIONE 36

In attesa della cerimonia di premiazione del
36° PREMIO ANDERSEN 

continuano gli appuntamenti con autori,
storie e immaginario in programma in città.

martedì 23 maggio (ore 12)

alla scuola secondaria di I grado Colombo di Genova

si svolge un laboratorio di lettura-ascolto-gioco teatrale con Daniela Carucci, ispirato al libro
IMMAGINA DI ESSERE IN GUERRA di Janne Teller

L’Autrice danese, proveniente da una famiglia di rifugiati austro-tedeschi, partendo da una domanda “Se oggi in Italia ci fosse la guerra… tu dove andresti?”, ci spinge a chiederci come sarebbe la nostra vita, se fossimo profughi, a immedesimarci nella vita di un altro.  

Un progetto in collaborazione con Goethe-Institut of Genua.

 “Immagina di essere in guerra”
diventerà anche un Libro Digitale Parlato

realizzato dagli studenti
della scuola Colombo:
Al termine del laboratorio ne parleranno

  • la docente MARIA AGOSTINI

  • ROCCO ROCCA per ADOVGENOVA,
    Associazione Donatori di Voce Genova

Presenti:
Roberta Canu, Direttore del Goethe-Institut,
Barbara Schiaffino, Direttore di Andersen.

I LIBRI DELLA STAFFETTA, IN FORMATO TESTO ACCESSIBILE E PARLATO, SONO SULLA BIBLIOTECA DI BIMED

I primi libri della staffetta, realizzati in forma di Libro Digitale Accessibile e Parlato, sono stati pubblicati da BIMED nella BIBLIOTECA DELLA STAFFETTA.

Per informazioni, accedi ai link:

 http://www.bimed.net/staffetta-di-scrittura-2017/

http://www.bimed.net/libreria-audio-libri/

I libri pubblicati sono:

Elias

– Un’incredibile avventura (DSA)

– Un’incredibile avventura (IPV)

– Per una partita di Basket

– In missione per la terra

– Le Merendiadi

(Per abilitare l’audio occorre scaricare i PDF sul proprio PC)

Questo evento rappresenta:

  • il primo grande risultato di una collaborazione in atto da tempo, tra BIMED, La Scuola Media Colombo, e l’ADOV.

  • Il punto di inizio di un ampio Progetto comune di Editing, di Lettura ad alta voce. e di Pubblicazione dei libri della Staffetta, che intende ampliare nel tempo questa sezione della Biblioteca di BIMED.

Lo scopo è:

Diffondere nelle scuole di ordine e grado la cultura dell’accessibilità, rendendo concretamente visibile un esempio possibile,  ai ragazzi, agli insegnanti, ed ai genitori.

Incoraggiare la fruizione, da parte di tutti, della Biblioteca di Narrativa Ragazzi dell’ADOV, perché Dislessici ed ipovedenti possano superare la loro difficoltà, e appassionarsi alla lettura, a avere accesso ad un esperienza, quella della lettura, di fondamentale importanza nello sviluppo della persona.

 

Cerimonia di attribuzione del Premio “SCRI-VI-AMO” ai libri della staffetta di scrittura di BIMED.

Giovedì 25 maggio alle 10,
nella Sala Conferenze dell’Istituto Nautico San Giorgio
(Edificio Calata Darsena – Genova) 

verranno premiati i vincitori del premio SCRI-VI-AMO per i Racconti della Staffetta di Scrittura, per le classi dell’Infanzia e della scuola Primaria.

Nel corso dell’evento verranno presentati i Libri Accessibili della Staffetta:  Elias” e “Un Incredibile Avventura.

I Testi  per Dislessici e per Ipovedenti sono stati creati dall’ADOV,
e la Lettura a Voce Alta incorporata è stata registrata dalle famiglie, con il progetto Voci in Prestito.

Per informazioni sulla Staffetta di scrittura: 
http://mariaagostini424e.wixsite.com/staffetta-creativa
http://www.bimed.net/2015/01/11/staffetta-di-scrittura-creativa-e-della-legalita-il-format-che-unisce-il-paese/

Per informazioni sul progetto “Voci in Prestito”: 
http://mariaagostini424e.wixsite.com/staffetta-creativa/con-le-famiglie

Per informazioni sulla Biblioteca On Line di Narrativa Ragazzi, Testi Accessibili letti a voce alta, ad uso esclusivo e gratuito di Ipovedenti e Dislessici
https://adovgenova.com/la-narrativa/

5 locandina Genova Premio Minor Maior bassa new

 

CONCORSO “ASCOLTAMI TI RACCONTO UNA STORIA”

SABATO 20 MAGGIO ALLE ORE 10

  • A GENOVApresso la sala del Circolo Ricreativo CAP (Circolo Autorità Portuale) in Via A. Albertazzi 3R a   Genova.

  • A CHIAVARIpresso il civico auditorium San Francesco, Piazzale San Francesco 1,

si svolgerà la cerimonia di premiazione del

Concorso di audio narrativa 2017 “Ascoltami ti racconto una storia

organizzato e promosso da

logo

L’UNIONE ITALIANA DEI CIECHI E DEGLI  IPOVEDENTI

DELLA REGIONE LIGURIA

ADOVGENOVA ha raccolto e pubblicato i racconti premiati in due antologie, ciascuna in triplice edizione:

  • edizione non vedenti, con le registrazioni audio dei racconti letti ai ragazzi

  • edizione ipovedenti, in forma di testo accessibile con incorporato l’audio

  • edizione dislessici, in forma di testo accessibile con incorporato l’audio

Una copia dell’antologia su CD verrà consegnata ai ragazzi vincitori ed alle classi di appartenenza , ed i testi accessibili  verranno proiettati ed ascoltati durante la premiazione.

In questo modo ADOV e Unione Italiana Ciechi si propongono di valorizzare ulteriormente il lavoro fatto dai bambini e dai ragazzi nelle scuole, e di diffondere tra i bambini e di ragazzi la sensibilità non solo per i problemi connessi alla perdita assoluta della vista, ma anche alle difficoltà che incontra chi è ipovedente, o magari vede bene, ma non legge lo stesso perchè è dislessico.

Adov pubblica infatti una biblioteca di libri di narrativa molto SPECIALI, destinati a facilitare la lettura da parte di chi, come i dislessici e gli ipovedenti, pur potendolo fare, fa fatica a leggere. 

Verbale dell’assemblea di sabato 6 maggio 2017 in Biblioteca DE Amicis

Verbale dell’assemblea di sabato 6 maggio 2017 in Biblioteca DE Amicis

L’assemblea ha inizio alle ore 9.30
Su 101 Soci in regola con la quota sociale alla data dell’assemblea, sono fisicamente presenti 22 soci, mentre 34 soci hanno conferito la loro delega, per un totale di 56 soci rappresentati (55%).

IL BILANCIO

Il presidente analizza il bilancio dell’Associazione, che, pur mantenendosi piuttosto stabile nel tempo, evidenzia dei cambiamenti nei contenuti delle entrate e delle uscite.
Vedi LA RELAZIONE DI BILANCIO 2016 , e RELAZIONE DI BILANCIO ANNO 2016-2017 
Le entrate sono costituite dalle quote sociali e dalle donazioni.
Nelle uscite, oltre all’acquisto dei libri compare una nuova voce, che riguarda le prestazioni di terze persone.
In seguito all’apertura all’Unione Italiana Ciechi e alla decisione di realizzare anche la versione per ipovedenti di tutti i libri pubblicati per i DSA, il lavoro di editing è cresciuto in misura tale da non poter più essere gestito solo da chi lo faceva in precedenza. Sono stati così assunti con pagamento a voucher alcuni studenti universitari, che hanno portato avanti egregiamente una grande quantità di lavoro. Attualmente l’attività di editing è passata nelle mani di quattro soci volontari, che vi si dedicano in maniera esclusiva.
Si mantiene stabile la riserva economica accumulata nel tempo.
I bilanci risultano per ora in attivo, ma al momento attuale sta iniziando una forte attività di comunicazione verso l’esterno, con nuovi importanti costi (almeno per il nostro bilancio), che avranno bisogno di essere in parte finanziati con nuove risorse, e notevoli cambiamenti, sia di tipo economico che di riscontro sociale. Nella parte conclusiva dell’Assemblea (vedi più avanti il PROGETTO GOOGLE AD GRANTS) questa novità verrà presentata e sarà oggetto di discussione animata.
In questa prospettiva è stata rivitalizzata la pagina Facebook, (con il contributo di una persona esterna, con un rapporto di collaborazione occasionale), pagina che rileva già un aumento di visibilità del 400%.
Proseguono i corsi di lettura espressiva, che saranno però finanziati dal CELIVO, e non
graveranno sul bilancio futuro.
Il bilancio viene approvato all’unanimità.

 

STATO DELL’ORGANIZZAZIONE E ATTIVITA’ SVOLTE

Vedi il Link “EVOLUZIONE DELLA COMPAGINE SOCIALE.
Dalle analisi effettuate, si deduce che nel numero delle iscrizioni si è avuta una flessione
negativa, data però dal fatto che da due anni a questa parte, Adov ha evitato
intenzionalmente qualsiasi tipo di attività di reclutamento volontari, per avere la
possibilità di un periodo di assestamento del carico di lavoro, che, se fosse cresciuto
ulteriormente, non sarebbe più stato sostenibile dalle poche persone che curavano l’intera
parte di gestione e coordinamento del lavoro dell’Associazione.
Un dato significativo a questo riguardo è, però, che sono aumentati i SOCI ATTIVI: alcuni
lavorano con noi da molti anni e sono lettori forti e questo, attualmente, rappresenta il
punto di forza dell’Associazione, che sta dietro l’imponente attività di lettura svolta in
questo anno dall’associazione.
Permane una notevole difficoltà nel trovare, tra i soci volontari, persone che si occupino
delle attività complementari gestionali e organizzative.
L’assemblea lamenta mancanza di relazione tra i soci e difficoltà di comunicazione. Viene
proposto di trovare un modo per poter comunicare tra soci.

COINVOLGIMENTO DEI VOLONTARI NELL’ORGANIZZAZIONE

Vedi il link alla Relazione sullo SVILUPPO DELL’ORGANIZZAZIONE
1. EDITING DEI LIBRI: passaggio dall’e-book alla doppia versione in pdf per DSA e IPV,
con successiva frammentazione in parti per la distribuzione ai lettori. Al momento
se ne occupano 4 volontari. Oggi si propongono: Mafalda Mannu, Beatrice Ghersi ed
Elena Ghezzi, la quale si propone anche per un aiuto nella gestione del catalogo.
2. SCELTA DEI LIBRI: in questo momento se ne occupano Rocco Rocca e Maria Luisa
Carlini. Al gruppo offrono di unirsi Luisa Brina, Pino Lo Nostro, Norma Pozzi. Viene
ricordato che ogni socio può comunque partecipare attivamente nella composizione
della biblioteca Adov suggerendo libri, RISPETTANDO I SEGUENTI PRINICIPI:
• controllare che il libro non sia già presente nel catalogo dei libri letti (Su adovgenova.com)
• verificare che il libro esista in formato e-book (unica versione utile per noi)
• quando si comunica il suggerimento, occorre allegare una recensione del libro, con un breve riassunto del contenuto e la motivazione del consiglio, indicare la classificazione, la fascia d’età a cui il libro si rivolge, il link all’e-book suggerito su Amazon, ed il link alle recensioni più interessanti.
Viene rilevata dall’assemblea la necessità di uniformare la pronuncia dei nomi stranieri o di fantasia che si incontrano nei testi di narrativa, ma al momento non si trova una efficace proposta per la risoluzione del problema.
3. FORMAZIONE DEI NUOVI ISCRITTI: delicato compito svolto attualmente dal socio volontario Silvestro Silvestri, che accoglie i nuovi volontari e li porta ad essere lettori capaci di gestire entrambi i programmi di registrazione e di inserimento audio nel pdf, pronti per iniziare a quel punto la loro attività in Adov sotto il controllo di un nuovo e definitivo tutor.
4. TUTORING: responsabile del tutoring è Claudia Ferrando.
Viene segnalata la necessità che i lettori ormai sicuri nella gestione del loro operato, si offrano di prendere in carico uno o più lettori. L’attività di tutor è un’attività che proponiamo come una tappa conclusiva nel percorso di crescita di tutti i volontari, e necessaria per l’Associazione.
Un’attività a cui possono agevolmente accedere tutti i lettori che siano sperimentati, affidabili e sicuri del proprio operato, e quindi in grado di interfacciare altri lettori, esperti o meno esperti.
Il tutor è responsabile dei lettori che gli vengono affidati, ne riceve il lavoro fatto, distribuisce le nuove letture e archivia definitivamente i dati ricevuti.
Il lavoro di tutoring non richiede grande dispendio di energie e tempo, essendo per la gran parte un semplice lavoro di trasferimento dei file (PDF ed MP3), dalle cartelle dei lettori alla cartella dei libri e viceversa.
In compenso il tutor si mette personalmente in comunicazione con un piccolo gruppo di soci, con cui interagisce regolarmente (una o due volte) nell’arco del mese, creando così una piccola squadra di lavoro all’interno dell’Associazione.
Luisa Brina si offre di prendere in carico un lettore.

ATTIVITA’ NELLA SCUOLA E PER LA SCUOLA

Maria Agostini presenta il triplo canale di attività di cui si occupa presso la scuola media Colombo.
• In primo luogo, con i ragazzi e nel contesto della valorizzazione dell’alternativa all’ora di religione, viene condotta attività di lettura e registrazione di libri, scelti con riferimento al tema di approfondimento seguito dalle classi durante l’anno scolastico.
• Parallelamente viene seguita un’attività di lettura e registrazione con un gruppo di genitori di bambini DSA e non, in loro presenza, ovvero la registrazione avviene nel momento in cui il gruppo si ritrova, condividendo così un progetto che è un chiaro messaggio di possibilità di superamento delle difficoltà. L’insegnante diventa un fondamentale anello di congiunzione tra il servizio che viene prodotto e coloro che ne hanno bisogno (bambini e familiari).
• Alcuni libri in lettura sono stati scritti dagli stessi ragazzi, all’interno del progetto “staffetta di lettura creativa” curato da BIMED.
Maria Agostini ci parla quindi della Collaborazione con BIMED, di cui è il tramite.
Bimed, Biennale delle Arti e delle Scienza del Mediterraneo, è un Associazione di Enti Locali per l’educational e la cultura, a cui sono associati oltre 100 comuni rappresentativi del Mezzogiorno, nata per iniziativa del Ministero dei beni e delle Attività Culturali, in accordo con il Ministero della Pubblica istruzione, all’interno del quadro di riforme volte a creare opportunità e strumenti educativi nel mezzogiorno. Gestisce su tutto il territorio nazionale la Staffetta di Scrittura Creativa, dove i ragazzi delle scuole di tutta Italia e di ogni ordine e grado si impegnano nella scrittura di un libro, a partire da un incipit di uno scrittore famoso. Ogni classe scrive un capitolo del libro, che poi viene raccolto da un’altra classe, fino al suo completamento. Ogni anno sono così pubblicati centinaia di libri, pubblicati in una Biblioteca, coinvolgendo 600 scuole e 10.000 studenti.
Bimed ha accolto con entusiasmo i nostri Libri Accessibili Parlati, ed è in itinere una convenzione con ADOV, volta a leggere e pubblicare alcuni dei libri della staffetta. La voce sarà donata dagli insegnanti e genitori della Media Colombo, organizzati da Maria, dagli stessi operatori di Bimed, e da noi.
L’occasione per firmare la convenzione sarà la premiazione del miglior racconto della scuola dell’infanzia e primaria, evento organizzato da Bimed e dal Premio Andersen, che si svolgerà a Genova, presso il Nautico, il 25 maggio 2017.

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO GOOGLE AD GRANTS
E DELLA BOZZA DEL NUOVO SITO DI ADOV GENOVA

Questo slideshow richiede JavaScript.

Adov è stata scelta tra altre associazioni no profit per essere proposta a Google per una soluzione pubblicitaria, che ci permetterà di arrivare ad avere una visibilità notevolmente maggiore rispetto al presente. Il progetto avrà dei costi (150 euro al mese per la gestione della campagna), ma permetterà di fruire di una pubblicità gratuita su Google, per un valore di 10.000 dollari al mese, interamente finanziato da Google.
Presenti all’assemblea Giulia Migliarini e Michele Sacco, i due professionisti del campo che gestiranno il progetto e che stanno lavorando per il rinnovamento completo del nostro sito web, perché possa essere più piacevole e dinamico per chi lo visita e adatto a competere sul web in termini di visibilità quando venga fatta dagli utenti una ricerca che in qualche modo riguardi il mondo della dislessia.
Viene presentata la bozza del nuovo sito web di Adov Genova; vengono raccolti suggerimenti e commenti da parte dei partecipanti.
Siamo al momento in Italia un’associazione assolutamente unica nel suo genere e questo progetto ci permetterà di avere finalmente il riscontro che il servizio che offriamo merita. La disponibilità della nostra biblioteca a un numero sempre maggiore di utenti sarà una ricompensa meravigliosa per il lavoro che stiamo svolgendo con tanto impegno da ormai 7 anni.

L’assemblea si chiude alle ore 13.15, con soddisfazione del presidente e dei partecipanti.

Firmato: Il Presidente
Rocco Rocca

Relazione sullo SVILUPPO DELL’ORGANIZZAZIONE

adov 5 per mille B

Crescita dell’Organizzazione.

(PUOI SCARICARE DA QUESTO LINK TUTTA LA RELAZIONE)

Un problema, comune a tutte le associazioni di volontariato, è rappresentato dalla difficoltà di trovare volontari che, oltre a lavorare per la missione specifica dell’Associazione, assumano compiti nel funzionamento dell’organizzazione stessa.

Tale difficoltà è più grave per noi, dato che i nostri volontari scelgono questa forma di volontariato perché può essere svolta nei propri e spesso limitati ritagli di tempo, da casa, e senza obblighi stringenti di presenza, di assiduità e di continuità.

L’attività di lettura, per essere possibile, deve essere sostenuta, forse più che in altre Associazioni, da un’organizzazione complessa, che svolge attività diverse dalla lettura.

Per non caricare compiti troppo pesanti sulle troppo poche persone disponibili, occorre trovare dei meccanismi di delega di funzioni, e distribuirli tra il maggior numero possibile di persone, in modo che ciascuno abbia dei compiti sostenibili. Una altra soluzione possibile è quella di esternalizzare temporaneamente o sistematicamente alcuni compiti, a collaboratori esterni.

Quest’anno sono stati fatti notevoli progressi in questa direzione, e questo rappresenta un successo di grande rilevanza, perché, di per sé è un motivo di solidità, di qualità, e di continuità di funzionamento del tempo dell’Associazione.

Vediamo punto per punto l’evoluzione della situazione.

  1. Scelta dei libri.

Un compito importante e delicato. Si basa in parte su preselezioni, basate sui premi letterari di libri di narrativa per ragazzi e su bibliografie, fatte con competenza e pubblicate da diverse istituzioni. Operare e scegliere dentro queste selezioni richiede di effettuare poi ricerche sui singoli libri ritenuti candidabili, raccogliere recensioni e giudizi, materiale utile per fare una nostra valutazione. Materiale che, se decidiamo di adottare un libro, potrà essere usato per scrivere un “nostro” abstract da associare in seguito alla voce di catalogo. Questo lavoro è svolto ora in collaborazione dal presidente e da Maria Luisa Carlini. Ma potrebbe essere un compito allargato ad altre persone.

  1. Editing dei libri.

Compito per molto tempo svolto unicamente dal Presidente, è ora totalmente delegato. Il percorso è stato lungo. Abbiamo messo a punto una procedura rigorosa, efficace e documentata, con manuali e tutorial.
Abbiamo chiesto a studenti universitari (non casualmente figli di soci) di provare, con esito positivo. Per tutta una fase questo lavoro è stato affidato all’esterno e pagato con i Voucher.

Ne frattempo abbiamo cercato volontari disponibili, a cui trasferire il know-how. Non si tratta di un compito difficile, ma comunque di un lavoro minimamente articolato e complesso, che richiede un po’ di pazienza e un training di durata sufficiente, almeno per persone meno svelte ad apprendere e ad operare dei ragazzi di oggi. Ma una volta appreso si rivela semplice e non oneroso.

Ora abbiamo trovato tre volontari disponibili, dato loro la formazione necessaria, e in questo momento sono operativi, e sembrano essere in grado di gestire in toto questa parte del lavoro.

Ma si cercano altre persone disponibili, necessarie per limitare l’onere di ciascuno, e garantire la continuità del lavoro nel momento in cui qualcuno si trovasse impossibilitato a operare. In assenza dovremo continuare a fare fronte alle emergenze con persone esterne, cosa sempre più difficile se crescono altri costi.

  1. Catalogazione dei libri

Quando i libri vengono pubblicati devono essere inseriti a catalogo sul nostro sito. Oggi dà una mano al presidente Silvestro Silvestri. Per evitare una punta di lavoro non gestibile al momento della pubblicazione, si è deciso di distribuire nei mesi precedenti la creazione delle schede di catalogo, nella sezione “STIAMO LEGGENDO” del catalogo stesso, in modo che le schede siano in pratica pronte al momento della pubblicazione. Anche questo lavoro, che può essere fatto gradualmente, e quindi con tutto il tempo necessario può essere condiviso con altre persone.

Esso è collegato al punto precedente, per la definizione degli abstract.

4. TUTORING

Ogni volontario ha bisogno di avere una persona che segua la sua attività di lettura: che riceva le sue letture, e gli affidi la lettura successiva.

La figura che assume questo compito, che chiamiamo “Tutor”, è il fulcro della nostra organizzazione. Egli è responsabile dei suoi lettori, con cui interagisce in modo tempestivo, evitando loro di dovere attendere per avere una risposta, ed un altro lavoro da fare. Ed è responsabile dei dati che gestisce, (file PDF da leggere, file MP3, e file PDF Parlati), che devono essere trasferiti tra le cartelle dei libri e quelle dei lettori.

A garanzia della integrità e la correttezza dei dati durante le operazioni di trasferimento, è stata definita una procedura, che fa da guida al lavoro di ciascuno. La procedura garantisce che i tutors operino in completa autonomia. Ricevono in condivisione esclusiva le parti del catalogo dei libri che sono loro affidate, da cui prelevano le letture da dare e in cui tornano le letture finite, registrando ogni operazione su un semplice file Excel costruito apposta per loro. Quando hanno esaurito le pagine affidate, lo comunicano, e automaticamente la condivisione viene chiusa e ne viene aperta un’altra su un altro segmento del catalogo, di modo che il lavoro prosegue senza creare oneri al tutor. I dati registrati sul file Excel sono acquisiti e il file Excel viene aggiornato per supportare le nuove pagine. Tutto è molto semplice, e la gestione è veloce, per cui l’onere associato ad ogni interazione è limitato, e il numero di interazioni dipende dal ritmo di lettura del volontario, che può determinare una cadenza di intervento da quindicinale a mensile. Questo permette di gestire agevolmente un numero significativo di volontari.

Oggi abbiamo una persona, Claudia Ferrando, che è responsabile e punto di riferimento dei tutors, e ha il compito di trasferire loro il know-how operativo, per cui esiste adeguata documentazione. Ogni nuovo tutor parte con un numero limitato di persone (un paio) e ne prende in carico altri solo quando, e nella misura in cui se la sente.

Attualmente i tutors, oltre il Presidente, sono 7, e gestiscono 59 persone, di cui alcune ferme.

4

Per fare fronte alle future esigenze, con l’arrivo di nuovi lettori, occorre che ciascuno dei tutor attuali possa eventualmente prendere in carico qualche altro lettore, e che altre persone si rendano disponibili ad assumere questo ruolo.

  1. Formazione dei nuovi iscritti.

Ruolo importantissimo e delicatissimo, assunto da Silvestro Silvestri, che da qualche mese, ha sollevato il Presidente da questo compito. Questo solleva la presidenza di un compito molto oneroso, se aggiunto al resto. Questo permette quindi di seguire con maggiore cura e maggiore efficacia ogni persona.

Ogni nuovo iscritto segue un percorso formativo standard, che si conclude quando ha raggiunto la piena autonomia. (Legge bene, senza errori, è capace di fare l’editing dei propri file MP3, e di inserire gli MP3 nei PDF).

A quel punto essi passano in gestione ad altro tutor, (per ora, per un periodo che si spera breve, al Presidente).

  1. Tutti i volontari (nuovi o esistenti) devono essere portati alla piena autonomia.

Il principio di delegare tutto ciò che è delegabile perché l’organizzazione funzioni, inizia da qui. Ciascun lettore assume delega competa per tutte le attività connesse alla sua lettura, che deve essere capace di auto controllare. Non deve trasferire al proprio tutor attività che possono essere svolte da lui. Solo così la funzione di Tutor diventa sostenibile, e quindi il numero dei tutor e il numero di volontari gestiti da ciascun tutor possono crescere.

  1. La comunicazione

Al momento attuale la comunicazione, attività diventata strategica e vitale per l’associazione, senza che si sia riusciti a formare un gruppo di persone che la prenda in carico, deve essere in gran parte esternalizzata.

Essa assumerà due forme.

  • Gli annunci Google Ad-Words, per entrare in contatto diretto con le famiglie di DSA e Ipovedenti, è svolta da Officina due punto zero.

  • I contatti con le organizzazioni, sui siti web, sul nostro sito, se diventerà luogo e fonte di contatti, e sulle pagine Facebook, saranno seguiti da una persona esterna con un incarico specifico, sotto la supervisione ed in collaborazione con la presidenza.

I soci possono collaborare, per ora usando i loro profili Facebook per allargare i contatti della nostra Pagina. Quando il lavoro di comunicazione avrà peso maggiore forma concreta, sarà possibile coinvolgere altre persone in compiti specifici

  1. Volontari per……

Questa disamina di compiti e di ruoli offre possibili spazi di collaborazione a chiunque voglia estendere il suo volontariato oltra la sola lettura.

Sarano estremamente gradite disponibilità e proposte in questo senso.

L’INSIEME DI QUESTE DECISIONI E PRATICHE ORGANIZZATIVE PONE LE BASI PER LA CREAZIONE E LO SVILUPPO DI UNA STRUTTURA ORGANIZZATIVA Più FORTE, UN ORGANIZZAZIONE SOTENIBILE, ALL’ALTEZZA DEI COMPITI CHE L’ASSOCIAZIONE SI è ASSUNTA

LETTURE FATTE NELL’ANNO 2016-17

adov 5 per mille B

La tabella seguente riepiloga sinteticamente i libri pubblicati tra maggio 2016 e aprile 2017 (dodici mesi).

001

La tabella mostra come l’impegno complessivo dell’associazione sia grande.
Mostra una GRANDE E COSTANTE capacità di lavoro. Leggiamo più di 6 libri al mese, e lo facciamo con grande regolarità.

002

Da maggio a luglio è stato fatto anche un lavoro di recupero di alcune letture preesistenti in formato DSA, elaborate anche in formato IPV, per arricchire la nuova biblioteca di un minimo numero di libri iniziali. In seguito si è lavorato in prevalenza a realizzare la doppia edizione parallela dello stesso libro, cosa che sarà fatta in futuro per tutti i testi che leggiamo.

Oggi la biblioteca contiene 227 libri in formato DSA e 84 a catalogo IPV

La pubblicazione di un Libro ad alta Accessibilità, Parlato, nella doppia edizione Dislessici e Ipovedenti è un’operazione complessa, che inizia della scelta e dall’acquisto del libro, e dall’editing, alla distribuzione e coordinamento delle letture, fino alla archiviazione, catalogazione e pubblicazione.

Al cui centro c’è il paziente, potente e magnifico impegno dei lettori, col determinante contributo di ciascun volontario, tra cui le letture sono suddivise.
Un canto corale, offerto in dono ai nostri bambini e ragazzi, per farli innamorare della lettura e accompagnarli in questa esperienza altrimenti negata.
La complessa struttura organizzativa, ormai collaudata, unita alla continuità nel tempo del lavoro svolto di tutti i volontari, garantiscono una produzione di libri costante e copiosa.

Una parola va spesa per constatare la qualità crescente delle letture: La lettura ad alta voce è cosa che si apprende col tempo, leggendo, ascoltandosi, e migliorando di volta in volta, e il fatto che i lettori, sempre, più siano con noi da molto tempo, e nel tempo abbiano fatto molte letture, garantisce una qualità delle letture sempre più alta.

Diamo di seguito il dettaglio dei libri, ordinati per mese di pubblicazione.
I libri sono elencati nell’ordine con cui sono stati letti,

(DETTAGLIO CHE Può ESSERE VISUALIZZATO e stampato IN FORMATO PDF A QUESTO LINK)

LETTURE_Pagina_1LETTURE_Pagina_2LETTURE_Pagina_3

 

Sintesi della Relazione sulla “Evoluzione della compagine sociale”

adov 5 per mille B

I soci 2017, alla data odierna, sono 95, scomponibili in 18 nuove iscrizioni da novembre 2016 e nel rinnovo di 77 delle iscrizioni precedenti.

Il numero di soci decresce quindi di 14 unità rispetto ai 109 soci di aprile 2016.

Tale differenza si ottiene anche sottraendo, alle 44 cessazioni, tutte le iscrizioni da maggio 2016 ad oggi, che sono 30, tenendo conto, oltre che alle 18 del 2017 ci sono anche le 12 iscrizioni tra maggio-ottobre 2106.

Dati che sono ben visibili nel prospetto delle iscrizioni per anno:

.

.

Il numero importante da considerare per considerare l’effettivo sviluppo dell’Associazione non è tuttavia quello del numero assoluto di soci, ma quello dell’incremento dei soci “attivi”, che cresce da 70 a 76, il numero più alto mai raggiunto nella nostra storia, e della diminuzione dei soci inattivi da 39 a 21.

'

La composizione dei soci attivi mostra una base che ha ora radici molto solide nel tempo, con un altissimo livello di fidelizzazione:

005_Pagina_1

006_Pagina_1

A cui corrisponde, per i soci attivi, una grandissima capacità di lettura, mai realizzata in passato.

004_Pagina_2

Rimandiamo al documento “EVOLUZIONE DELLA COMPAGINE SOCIALE” per maggiori dettagli e commenti su quanto è accaduto.

Consideriamo questo risultato un grande successo, certamente legato alla riorganizzazione in atto nell’Associazione: il maggior numero di persone coinvolte, con minori carichi di lavoro individuali, ha permesso di seguire meglio il lavoro dei volontari, e di curare meglio la formazione dei nuovi iscritti.

Il calo delle iscrizioni è un fatto da non sottovalutare, ma è l’inevitabile conseguenza della decisione consapevole, presa in passato, di sospendere qualsiasi attività di promozione di nuovi volontari, fino a che l’organizzazione non fosse stata più robusta.

Tutte le iniziative in atto sul piano della comunicazione e della formazione consentono di guardare al futuro con la massima fiducia.

NOVITà PUBBLICATE AD APRILE 2017

adov 5 per mille B

Diamo notizia della avvenuta pubblicazione dei libri letti entro al fine del mese di Aprile.

i LIBRI SONO DISPONIBILI A CATALOGO, NOVITà DISLESSICI E NOVITà IPOVEDENTI

SONO SCARICABILI DALLA BIBLIOTECA ON LINE.

RINGRAZIAMO TUTTI I VOLONTARI CHE CON IL LORO LAVORO LA PROSECUZIONE DI QUESTA NOSTRA MISSIONE.

ADAMS RICHARD LA COLLINA DEI CONIGLI copertina

ADAMS RICHARD

LA COLLINA DEI CONIGLI

Avventura; Ecologia; Dai 10 anni

Nel sud dell’Inghilterra, sulle colline del Berkshire, prolifera una ricca conigliera. Qui vive anche il piccolo Quintilio, spesso preda di sogni premonitori: stavolta il sonno gli ha parlato di un grave pericolo che li minaccia, qualcosa che viene dagli uomini, un presentimento inspiegabile. Come svelare agli altri conigli il rischio che sta per travolgerli? Come metterli in guardia? E cosa fare se il Coniglio Capo non gli crede? Fuggire: bisogna fuggire lontano, attraverso terre sconosciute. Bisogna trovare il coraggio necessario, correre fino allo sfinimento e non lasciarsi mai prendere dallo sconforto. Quintilio non è solo nel suo viaggio: con lui ci sono Moscardo, Parruccone, Mirtillo e tanti altri. Loro sanno attraversare i fiumi, sfuggire alle trappole, lottare con coraggio se c’è un amico da salvare. Anche se il viaggio sembra non finire mai e i nemici sbucano da ogni parte.

VAI ALLA SCHEDA DEL LIBRO:   

SCARICA UNA SUA ANTEPRIMA:

Scarica il libro scelto dalla biblioteca on line

________________________________

Hania La strega muta COPERTINA

DE MARI SILVANA
HANIA LA STREGA MUTA

fantasy; avventura; Dai 12 anni

La strega muta è il secondo romanzo della trilogia di Hania e inizia lì dove si era fermato Il cavaliere di luce, nell’appena forgiato e incerto legame fra Hania e sua madre Haxen e nella necessità di salvare Dartred. L’Oscuro Signore però è tutt’altro che sconfitto, e nel perseguimento dei suoi scopi ha a disposizione molti strumenti.
Il Regno delle Sette Cime è in subbuglio. È ormai di dominio pubblico che la principessa Haxen abbia protetto Hania, la figlia che l’Oscuro Signore ha concepito nel suo grembo, e che poi, aiutata dal figlio del fabbro, Dartred, sia riuscita a raggiungere la Valle degli Zampilli, dove si trova la fonte dell’Acqua Sacra. Dartred è stato catturato e adesso lo attende la forca per il tradimento di cui si è macchiato. Madre e figlia, però, non sono state ancora trovate ……

VAI ALLA SCHEDA DEL LIBRO

SCARICA UNA SUA ANTEPRIMA

Scarica il libro scelto dalla biblioteca on line

________________________________

GANDOLFI SILVANA - PASTA DI DRAGO SCHEDA COPERTINA

GANDOLFI  SILVANA
PASTA DI DRAGO

Fantasy; avventura; Dagli 11 anni

Durante un viaggio in Nepal, Andrew, un cinquantenne inglese in vacanza con sua moglie, incontra un vecchio mendicante che gli affida il compito di consegnare a sua nipote, la dea-bambina di Kathmandu, un prezioso barattolo di Pasta di drago. Il contenuto è un miracoloso unguento che, se spalmato sul corpo, blocca le persone nell’età che hanno. Andrew, però, lo mangia e da quel momento comincia a ringiovanire, perdendo ogni giorno un anno di età. Quando si accorge realmente del rischio che sta correndo si rivolge alla kumari, la dea-bambina di dieci anni, che lo accompagnerà in un difficile viaggio sulle vette dell’Himalaya, alla ricerca del lago in cui potrà salvarsi. Quando lo raggiungono, Andrew ha ormai l’età di tre anni e immergendosi nelle sue acque miracolose comincerà a crescere fino a raggiungere l’età della sua compagna di viaggio. E’ con lei che decide di vivere il resto della sua vita.

VAI ALLA SCHEDA DEL LIBRO

SCARICA UNA SUA ANTEPRIMA

Scarica il libro scelto dalla biblioteca on line

________________________________

DAHL ROALD - JAMES E LA PESCA GIGANTE COPERTINA

DAHL ROALD 

JAMES E LA PESCA GIGANTE

Avventura; dai 9 anni

James è un bambino che, fino a quattro anni, vive con la mamma e il papà in una bellissima casetta sul mare. Un brutto giorno i suoi genitori vanno a Londra e vengono mangiati da un rinoceronte rabbioso. Così James resta orfano. Viene affidato alle zie Spugna (bassa e grassa) e Stecco (alta e magrissima), che vivono in una specie di castello su una collina. Le zie sono cattivissime e lo chiamano con dei brutti nomignoli, lo maltrattano, lo insultano e lo picchiano senza motivo. Ma l’imprevisto è in agguato e, grazie a un misterioso vecchietto e a certi ancor più misteriosi semi magici,  James si troverà coinvolto nel più sorprendente e incredibile dei viaggi. …..

VAI ALLA SCHEDA DEL LIBRO

SCARICA UNA SUA ANTEPRIMA

Scarica il libro scelto dalla biblioteca on line

________________________________

PALACIO R.J - IL_LIBRO_DI_JULIAN_COPERTINA

R.J. PALACIO
IL LIBRO DI JULIAN

Storie di ragazzi e ragazze; 

Dagli 11 anni

Il libro di Julian, segue il libro di Wonder,ci mostra ancora una volta, la storia, ma dal punto di vista di Julian, il ragazzino che ha tanto tormentato Auggie nel primo libro. Julian è un bambino viziato, un leader nato, sempre accontentato in tutto dai suoi genitori. Ha un segreto, che lo accompagna da quando era piccolino: di notte gli capita di essere tormentato da incubi terribili, con mostri deformi, che gli lasciano addosso un senso di ansia e angoscia. Incubi che sembravano essere passati, finché non gli viene chiesto di fare da tutor a questo nuovo bambino che arriva nella scuola. August, appunto. Per combattere questa sua paura, inizia a prenderlo in giro, isolarlo, chiamarlo “scherzo della natura”, fino a scrivere dei bigliettini con minacce di morte, che costringono il preside a sospenderlo …….

VAI ALLA SCHEDA DEL LIBRO

SCARICA UNA SUA ANTEPRIMA

Scarica il libro scelto dalla biblioteca on line

________________________________

UHLMAN FRED - L AMICO RITROVATO COPERTINA

UHLMAN FRED
L’AMICO RITROVATO

Storia; Dai 13 anni

Stoccarda, 1932: Hans Schwarz, figlio di un medico ebreo e Konradin von Hohenfels, figlio di aristocratici tedeschi, si conoscono sui banchi del liceo e nasce tra loro una profonda amicizia, che li porta a condividere le illusioni e i sogni tipici dell’adolescenza. Ben presto, però, la situazione cambia ed in maniera drammatica: la campagna antisemita esplode in Germania, separando anche idealmente i due amici. Konradin, infatti, è affascinato dalle tematiche del nazionalismo e sembra condividerne gli ideali.

VAI ALLA SCHEDA DEL LIBRO

SCARICA UNA SUA ANTEPRIMA

Scarica il libro scelto dalla biblioteca on line

________________________________

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: