NESBO JO – IL DOTTOR PROTTOR E IL GRANDE FURTO D’ORO – IPV
19 luglio 1968
NAVA EMANUELA, LA BAMBINA STRISCE E PUNTI – IPV
27 ottobre 1968

NAVA EMANUELA, LA BAMBINA STRISCE E PUNTI -DSA

NAVA EMANUELA

LA BAMBINA

STRISCE E PUNTI

ANTEPRIMA

Fare Clik per visualizzare il testo PDF,    Poi per ascoltare l’audio occorre scaricare il PDF (download ) sul PC  e visualizzarlo con Acrobat reader (occorre il plugin Flash player)

Si va in Africa tutti pulitini, al seguito di papà e mamma che studiano la medicina tradizionale africana e si ritorna nudi e dipinti a strisce e punti perché Amima, la regina con la coda, ha detto: «I bambini in Africa nascono nudi e chi nasce nudo non deve vergognarsi né del petto, né del pisello. Se ti vergogni di troppe cose, prima o poi finirai per vergognarti anche del sole. E farai come i pipistrelli, uscirai solo di notte». Ma in Africa si impara anche il silenzio, a parlare con gli occhi, a conoscere la grande anima di quel paese che insegna a credere nell’impossibile, perché lì spesso si avvera.
Un libro sempre attuale quest’avventura africana raccontata da Emanuela Nava. Scritto con la passione di chi l’Africa conosce e ama nella sua intimità più profonda e che soffre delle ferite ad essa inferte in modo forse irreparabile. Dalle vicende, al limite dell’onirico e del surreale, di Ilaria che diventa grande grazie al suo coraggio di spingersi sola nei meandri dell’Africa vera, lontana dal Centro di Ricerca dove operano i suoi genitori, emana, come profumo di una natura esuberante, il senso di libertà, di tolleranza e di pace che costituisce l’antico e forte spirito della madre terra africana. Chi va in giro nudo con la pelle disegnata a strisce e punti non proverà mai vergogna per sé e per il mondo, chi intreccia collane con le uova di struzzo conosce la sua superiorità di uomo, chi ricopre la propria pelle scura di cenere biancastra è in pace con la terra e con le nuvole del cielo, chi sa difendersi generando acqua e neve è forte come il camaleonte e saggio come l’elefante, non ha bisogno di orecchie vere per sentire, può volare sui pericoli, può vedere l’invisibile. Ma quale grido di allarme sgorga dal libro di Emanuela? I ragazzi che lo leggono attratti dallo stile birichino, spigliato e pieno di allusioni al loro quotidiano, coglieranno il senso dell’immane tragedia che continua a travolgere l’Africa? Se no, aiutiamoli e leggiamolo con loro e per loro.

Intercultura, Società, emozioni, avventura; Dai 7 anni

Scarica il libro dalla biblioteca on line

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

//]]>