BILANCIO CONSUNTIVO ANNO 05-2013 / 04-2014
20 maggio 2014
BILANCIO CONSUNTIVO ANNO 2014
10 aprile 2015

BILANCIO PREVENTIVO ANNO 2015

PREVISIONE DI BILANCIO 2015

Relazione di bilancio – provvisorio 2014 – previsione 2015

I dettagli di tutte le entrate, di tutte le spese effettuate alla data, e di tutti i movimenti di denaro sono disponibili negli allegati:

1) Bilancio Provvisorio 2014

Il rendiconto economico finanziario alla data del 25-11-2014 è ormai molto vicino a quello che sarà il bilancio definitivo.
Le spese ora prevedibili nel mese di dicembre ammontano a circa 70 euro.
Come ogni anno, sarà invece consistente la ulteriore entrata relativa al rinnovo delle quote sociali per il 2015, (tra 800 e 1200 euro) che in parte sarà assolta già in occasione dell’assemblea, portando probabilmente a fine anno l’importo delle quote sociali allo stesso livello dell’anno scorso.
ENTRATE
Il 2014 si chiuderà quindi con un entrata complessiva di circa 6000 euro.
Formata per oltre metà dalle quote sociali, per 200 euro dalla convenzione con l’ISG, 2000 euro dalle donazioni di Giunti Scuola e de la Spiga, e 524 Euro provenienti dal cinque per mille del 2012 (risultato importantissimo per cui ringraziamo i nostri soci e e sostenitori).
Le quote sociali pagate finora nel 2014 sono 77, ma i soci tesserati nel 2014 sono 106, (29 soci avevano infatti pagato o rinnovato la quota 2014 a dicembre dell’anno scorso). (Vedi l’Allegato al bilancio).
USCITE
Le uscite ammontano a circa 5000 euro
Oltre 4000 Euro sono dovuti al costo delle licenze d’uso del software. Il resto è diviso tra Inchiostro e cancelleria (circa 200 euro), Spese tenuta conto banca e posta (155), Assicurazione (235).
Discorso a parte la formazione.
L’unico Corso di lettura espressiva è costato 1200 euro, di cui 900 a carico diretto del Celivo, e solo 300 a nostro carico. Prevedevamo di tenere due corsi ma il grande sforzo messo nella attività didattica, e lo slittamento di date dovuto all’alluvione hanno suggerito di rinviare a febbraio il secondo corso, per ragioni di sostenibilità.
Comunque all’apparentemente piccolo impegno economico da parte nostra ha corrisposto un grandissimo impegno formativo. Lo schema didattico realizzato si è rivelato molto impegnativo sia per i partecipanti che per i docenti, ma credo abbia consentito un risultato bellissimo sia in termini di apprendimento, che di conoscenza ed adesione alla nostra attività di volontariato, mettendo tutti i partecipanti nella condizione di conoscere il metodo di lavoro e di iniziare da subito nel modo migliore la collaborazione con noi.
Riguardo ai costi delle licenze (vedi Allegati di Bilancio), oltre ai costi fissi relativi a Dropbox ed all’antivirus, pesa il costo una tantum sostenti per l’acquisto delle licenze di Adobe Acrobat Pro (3890 euro), che non ci sarà più in futuro.
Dropbox ci costa 148,11 euro l’anno.
Abbiamo chiuso il conto corrente postale, eliminando una spesa ingiustificata dallo scarso uso. Abbiamo aperto una casella di posta certificata, che ci eviterà in futuro di sostenere costi per eventuali raccomandate. La banca ci costa 10 euro a trimestre più 50 per la carta di credito, indispensabile per fare acquisti su internet.
Costante il costo della assicurazione obbligatoria (235 euro)
Abbiamo così un avanzo di bilancio di circa 1150 euro, che si va ad aggiungere al fondo di dotazione precedente di 3330, e crea un solido fondo di quasi 4500 euro, che ci permette di guardare con serenità agli impegni futuri.

2) Bilancio preventivo 2015

La previsione di entrata è di 4400 euro, inferiore a quella di quest’anno. Non possiamo infatti mettere a previsione eventuali donazioni. In particolare le donazioni degli editori vanno viste come un una tantum. Possiamo fare conto solo sulle quote, sull’ISG e sul cinque per mille.
Gli impegni di spesa più importanti saranno
• Sulla formazione, che per due corsi oscillerà tra 1500 e 2400 euro, a seconda ci sia o meno il contributo Celivo,
• Sugli investimenti necessari a dare consistenza e diffusione al progetto di una biblioteca di narrativa per ragazzi dislessici, colmando il vuoto di fatto oggi esistente al riguardo,
• Questo progetto in parte richiederà di sostenere con mezzi materiali (CD prestampati) e con strumenti di comunicazione (pieghevoli, flyer, volantini, ecc.) l’avvio del servizio prestito di audiolibri e libri digitali parlati da parte delle biblioteche genovesi,
• Più in generale dovremo investire per sostenere la diffusione, tramite tutti i canali, soprattutto su internet, dei libri della biblioteca stessa.
A dimostrazione del nostro impegno e della nostra volontà, destiniamo a bilancio preventivo al sostegno del progetto narrativa una spesa tra i 4 e i 5000 euro.
Se ciò fosse, come ci auguriamo, potremmo chiudere il 2015 anche con una perdita di un migliaio di euro, del tutto sostenibile grazie al fondo di dotazione.

Firmato
IL PRESIDENTE
Rocco Rocca

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

//]]>