ll 19 novembre alle ore 19,30 Teatro della Tosse presenteremo il nostro lavoro prima dello spettacolo I FIGLI DELLA FRETTOLOSA

VERBALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DELL’11.11.2019
15 Novembre 2019
Bilancio preconsuntivo a novembre 2019 e previsione 2020
16 Novembre 2019

ll 19 novembre alle ore 19,30 Teatro della Tosse presenteremo il nostro lavoro prima dello spettacolo I FIGLI DELLA FRETTOLOSA

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Carissimi Soci ADOV
siamo lieti di informarvi che in occasione della prima dello spettacolo
I FIGLI DELLA FRETTOLOSA 

il 19 novembre alle ore 19,30
nel foyer del Teatro della Tosse

presenteremo  il nostro lavoro di volontariato
e i Libri Accessibili Parlanti per Ipovedenti e Dislessici.

Dal 19 al 24 novembre
PER I SOCI ADOV
BIGLIETTO RIDOTTO
da 15 a 10 euro
presentarsi alla cassa con la mail ricevuta

Ringraziamo il Teatro della Tosse che ci offre questa opportunità 

 

FONDAZIONE LUZZATI – TEATRO DELLA TOSSE

I FIGLI DELLA FRETTOLOSA

testo e regia Gianfranco Berardi e Gabriella Casolari
con Gianfranco Berardi, Gabriella Casolari, Ludovico d’Agostino
e con il coro di attori non vedenti e ipovedenti nato di volta in volta dal laboratorio su piazza
produzione Teatro dell’Elfo, Fondazione Luzzati – Teatro della Tosse e Sardegna Teatro
in collaborazione con Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti di Milano e di Cagliari
con il patrocinio di

 

Istituto David Chiossone onlus 

Unione Ciechi e Ipovedenti Genova  

Uno spettacolo che parla di  cecità e del significato più ampio che ha oggi la parola “vedere”.
In un mondo ipereccitato dal bombardamento di immagini e suoni.
Il punto di vista è quello di un cieco, di chi guarda ma non vede, percependo la realtà circostante in modo differente.
La cecità come esperienza di vita reale, fisica, e come metafora  sinonimo di una miopia sociale ed esistenziale che ci riguarda in prima persona.
In scena saranno molti , attori professionisti e cittadini comuni, vedenti o non. Bastoni bianchi e occhiali scuri, andatura traballante e movimenti timorosi, ma anche ostinazione, entusiasmo, desiderio di rivalsa: un coro di ciechi come emblema di umanità, allegoria di una società smarrita e insicura, mai arrendevole.

CONTATTI
Relazioni esterne – Teatro della Tosse
Valentina Mancinelli

v.mancinelli@teatrodellatosse.it
010 2487011

 

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

//]]>