PITZORNO BIANCA – L’INCREDIBILE STORIA DI LAVINIA -DSA
18 novembre 1960
PITZORNO BIANCA – EXTRATERRESTRE ALLA PARI – DSA
6 giugno 1961

PITZORNO BIANCA – LA CASA SUL ALBERO – DSA

PITZORNO BIANCA

LA CASA

SULL’ALBERO

ANTEPRIMA DSA

Fare Clik per visualizzare il testo PDF,    Poi per ascoltare l’audio occorre scaricare il PDF (download ) sul PC  e visualizzarlo con Acrobat reader (occorre il plugin Flash player)

Le due amiche Bianca e Aglaia (una adulta e l’altra bambina) si trasferiscono a vivere in una casa su un albero così speciale che, grazie a semplici innesti, è in grado di produrre qualsiasi tipo di frutta e persino il pane. Sfortunatamente sull’albero abita anche il vecchio misantropo Beccaris Brullo che alleva una pianta carnivora. A seguito del conflitto con il condomino indesiderato, la famiglia di Aglaia e Bianca (che già comprendeva la gatta Prunilde e il cane Amedeo) si allarga: cadono infatti da tre cicogne in volo, vittime non predestinate degli spari del signor Brullo, dei fagottini con quattro neonati. Dopo un infruttoso tentativo di farli allevare dal responsabile della loro caduta, verranno allattati dalla cagna Dorotea che ha appena svezzato i propri cuccioli. Il tentativo delle due amiche di insegnare ai quattro pargoli il linguaggio umano avrà delle conseguenze impreviste: i bambini (che si esprimevano con i versi degli animali) impareranno a parlare, ma solo in poesia, mentre la gatta Prunilde -precedentemente restia ad imparare a suonare il flauto- apprezzerà invece questo tipo di lezioni e svilupperà un linguaggio forbito. Anche la cagna Dorotea subirà una mutazione, acquisendo caratteristiche da uccello: ali, cinguettii e capacità di fare le uova. Tutte caratteristiche che torneranno utili, specie quando sarà il momento di scacciare i boscaioli che tenteranno di abbattere l’albero su cui abita la strana famiglia allargata.

Fantasy, Ecologia, Emozioni; Dai 9 – 11 anni

Scarica il libro dalla biblioteca on line

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

//]]>