VERBALE ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 20 APRILE 2013 in Biblioteca DE Amicis
25 aprile 2013
Verbale dell’assemblea di sabato 17 MAGGIO 2014 in Biblioteca DE Amicis
20 maggio 2014

VERBALE ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 7 dicembre 2013 in Biblioteca DE Amicis

VERBALE ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 7 DICEMBRE 2013 in Biblioteca DE Amicis

Ordine del giorno
1. Statistica sull’utilizzo dei LDP.
2. Relazione sulle attività svolte.
3. Evoluzione dell’organizzazione e della compagine sociale.
4. Proposta organizzativa.
5. Discussione ed approvazione.
6. Bilancio e relazione di bilancio: relativi al provvisorio anno 2013 e alla previsione di bilancio
2014.
7. Progetto di letture per la scuola primaria in collaborazione con gli editori.
8. Progetto di distribuzione di audiolibri e LDP in collaborazione con le Biblioteche
9. Progetti sulla formazione.

Presenti e votanti (VEDI FOGLI FIRMA)
• Soci aventi diritto: 116
• Presenti di persona: 39 (34%)
• Presenti per delega: 13 (11%)
• Voti validi: 52 (45%)

Lavori dell’assemblea

A. L’Assemblea si apre alle ore 9.40 con la discussione del punto 1 all’OdG.

Grazie alla collaborazione con gli editori Giunti e LA Spiga, tutti quelli che hanno adottato un libro di questi editori possono scaricare l’LDP dal sito internet senza bisogno di produrre certificazioni di DSA.
Viene illustrato il documento “Come si utilizza il sito di Giunti” (Allegato 2).
Si illustra il documento “Statistiche di utilizzo dei Libri Parlati.” (Allegato 3).
La statistica di utilizzo degli LDP dimostra un significativo aumento del loro utilizzo. Questo è un segnale molto positivo, anche se nel valutare i dati Iniziali (111.000 accessi in un anno) bisogna sempre considerare l’iniziale ritardo nella diffusione dell’informazione e l’iniziale presenza di pochi libri scaricabili. Da metà settembre ad oggi Giunti ha dato molta più visibilità agli LDP, e la richiesta    di libri subisce una vera esplosione (50.000 accessi da settembre, 700 in media al giorno compresi       sabati e domeniche).
Rocca ribadisce che i grandi risultati sono merito di ogni singolo socio, che ha partecipato al lavoro dell’Associazione.
B. Si passa ora alla discussione del punto 7 dell’OdG perché strettamente connesso.
Durante l’autunno sono emerse difficoltà sulla futura collaborazione con Giunti scuola nella lettura delle nuove edizioni. Probabilmente il dubbio sulla collaborazione è nato dal fatto che Adov è un’associazione di volontari, con tempi di “produzione” legati solo alla disponibilità dei soci, mentre la produzione editoriale richiede programmazione convergente e tempi certi di consegna.
Il valore etico e sociale del lavoro, Il lavoro fatto finora e soprattutto i tempi rapidi di restituzione del materiale hanno influito positivamente sulla decisione finale di Giunti Scuola.
Ad oggi la collaborazione è confermata e certa, e durerà per i prossimi tre anni, tempo necessario per pubblicare le nuove edizioni e probabilmente da fine gennaio saranno disponibili i nuovi testi.

C. Punto 2 Relazione sulle attività svolte

a. Si discute per prima cosa delle letture svolte per ISG.
Viene illustrato il documento “Letture di narrativa per l’ISG.” (Allegato 4).
L’International School in Genoa è l’unica scuola con cui c’è una collaborazione reciproca, come già illustrato nelle precedenti assemblee; al momento leggiamo solo libri di narrativa, in prevalenza classici. Chantal Seys riporta il resoconto positivo fatto dall’insegnante per i bambini dislessici, gli LDP hanno sicuramente rappresentato un salto di qualità nello studio per questi bambini.
Tantissimi insegnanti della scuola sono soci Adov, così come personale amministrativo e genitori stessi, che partecipano con letture sia in italiano che in inglese. In futuro si cercherà si rendere fruibile il materiale prodotto per l’ISG sia sul sito di Pavia, sia attraverso le Biblioteche Civiche.

b. Si illustrano quindi i libri letti per la scuola primaria

Attività svolte attraverso la collaborazione con Giunti Scuola e La Spiga, hanno rappresentato per un anno un lavoro gigantesco ed una sfida portata a termine con successo. Tutti i libri pubblicati alla data dai due editori per la scuola primaria sono stati letti prima di settembre, così che ora sono disponibili a tutti fin dall’inizio dell’anno scolastico.
Vedi “Letture per la scuola primaria.” (Allegato 5)

c. Vengono illustrati i libri di narrativa letti finora.

Vedi: “Letture di narrativa” (Allegato 6).
La lettura di narrativa rappresenta la principale attività sociale nei periodi di sospensione delle letture per la scuola. Al momento vi è un problema legato alla mancanza di nuovi libri di narrativa in PDF, da settembre ad oggi sono stati letti 86 libri.

D. Si discute del punto 3 illustrando l’evoluzione della compagine sociale.

Vedi: ” Evoluzione della della compagine sociale” (Allegato 7).
Vedi: ” Organizzazione delle letture” (Allegato 8).
Si nota il picco di iscrizioni dovuto alla pubblicità legata ai due Corsi di lettura espressiva, promossi e realizzati in collaborazione col Celivo. Chi ha seguito sia la prima che la seconda edizione del corso ha riportato dei giudizi molto positivi.

E. Si passa ora alla discussione del punto 4 Proposta organizzativa

Vedi: ” Proposte organizzative aprile 2012 in vigore oggi” (Allegato 9).
Vedi: “ Nuova proposta organizzativa dicembre 2013” (Allegato 10)
Si riprende la proposta organizzativa presentata all’Assemblea a novembre 2012. Si osserva come l’organizzazione delle letture si mostri ancora inadeguata soprattutto nella capacità di coinvolgere subito ed avviare con successo alla attività di volontariato i nuovi soci. Attualmente i coordinatori sono saturi di troppo lavoro ed è difficile riuscire a sostenere l’impegno preso. Si propone quindi un’organizzazione più flessibile e più delegata, basata su gruppi di lettura, con una sorta di leader o capogruppo, che gestisce il gruppo, una posizione intermedia tra il coordinatore ed il lettore, mentre il coordinatore s’interfaccerà solo con il leader come fosse un lettore solo. Si chiede ai soci di pensare di organizzarsi in gruppi di lettura di 2 o 3 persone e un leader.

F. Punto 5, approvazione delle relazioni sulla attività svolta e sulle proposte organizzative

L’assemblea approva all’unanimità e quindi si sospendono i lavori per una breve pausa
G. Dopo la pausa, al punto 6 si discute del bilancio
Vedi: ” Bilancio provvisorio anno 2013” (Allegato 11).
Vedi: “Bilancio preventivo anno 2014” (Allegato 12)
Si segnala l’ingresso importante di donazioni, in particolare quella da Giunti-Scuola, finalizzata all’acquisto del software Acrobat Pro e delle relative licenze per modificare i file PDF. La seconda donazione importante proviene dall’associazione AWC, associazione culturale e caritativa, di cui è socia Chantal Seys, che ha permesso l’acquisto di 2 licenze relative al programma di cui sopra. Non compare a bilancio il costo di mille euro sostenuto direttamente dal Celivo per la formazione svolta in partenariato
Il bilancio provvisorio 2013 viene approvato all’unanimità;
Il bilancio preventivo 2014 viene approvato all’unanimità.

H. Si discute ora del punto 8, in merito alla collaborazione con le biblioteche.

Il rapporto di collaborazione con le biblioteche è regolato dal protocollo di intesa stipulato nel
2010, e rappresenta un fatto strategico e vitale per l’associazione, ai fini del proprio radicamento nella relatà locale genovese. Esso tuttavia non è finora riuscito a decollare. Si sta elaborando una nuova proposta progettuale, ancora in gestazione, per fare decollare il previsto servizio  ai non vedenti e dislessici basato sul patrimonio di audiolibri dell’associazione. La nuova proposta prevede che i libri/CD vengano masterizzati solo al momento di una richiesta di prestito, si evita così il carico di lavoro preliminare di catalogazione iniziale, che è risultato un ostacolo insuperabile fino ad ora, essendo tutto a carico del sistema bibliotecario. Con le biblioteche stiamo valutando con quali sinergie l’Associazione può aiutare il Servizio Biblioteche a fare fronte alla forte contrazione di risorse umane ed economiche cui sono soggette, in modo da garantire comunque la partenza del progetto. Uno dei problemi è che il Cd deve possedere un’etichetta con la dicitura “solo per non vedenti e dislessici”; cosa che comporta forti costi di prestampa. I canali di distribuzione degli LDP di narrativa sono le biblioteche genovesi e il sito dell’Adov di Pavia: a breve Rocca avrà un incontro con il Consiglio Direttivo di Pavia per mettere a punto le modalità con cui si potranno scaricare i libri dalla loro audio teca on line .

I. in merito al punto 9, (formazione)

Si ribadisce l’impegno di Adov di investire quanto più possibile nei corsi per i soci, replicando
almeno quanto realizzato nel 2013. In particolare di riprendere da gennaio i corsi mensili di
audacity, e, se i fondi lo permetteranno, almeno uno, se non due, corsi di lettura espressiva nel corso del 2014.

Null’altro da discutere, l’assemblea si chiude alle ore 12.00.
Il Segretario
Nenssi Loddo

VEDI ALLEGATI AI LAVORI DELL’ASSEMBLEA

 

Firmato: Il Presidente
Rocco Rocca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

//]]>